Spedisci in Africa? Leggi prima qui…

spedire in Africa punto system

L’Africa non è quel paese che tutti pensano.

Lo sapevi che ben 7 delle economie ad alta crescita sono africane?

E che l’Africa sub-sahariana è una delle regioni con la maggiore crescita del mondo?

Probabilmente no. E ti stupirà anche sapere che nel 2016 il PIL regionale (+3,2%) è stato secondo solamente a quello dell’Asia.

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha previsto in Africa una crescita del 3.6% a livello mondiale e del 4.7% nella regione sub-sahariana. I paesi di questa regione costituiscono l’80% della popolazione africana e il 70% del PIL del continente.

Le conseguenze di una crescita inarrestabile

Da questi dati ne segue un potenziale incremento dei consumi locali e di conseguenza un aumento anche delle importazioni ed esportazioni di merce. In special modo nell’Africa sub-sahariana.

L’Africa sub-sahariana

È stato stimato che tra il 2015 e il 2050, metà della crescita della popolazione globale sarà concentrata in 9 Paesi, di cui 5 si trovano in quest’area.

L’Africa sta diventando terra di nuove opportunità economiche per le aziende italiane e per questo motivo le esportazioni sono cresciute molto, concentrate principalmente in 5 Stati:

  • Costa d’Avorio
  • Ghana
  • Kenya
  • Senegal
  • Etiopia

spedire in Africa punto system

E le previsioni per il Nord Africa

Il FMI stima che la zona del Nord Africa crescerà del 4% entro il 2020. In questa regione la crescita delle esportazioni italiane è concentrata principalmente in regioni come l’Egitto e il Marocco.

Devi esportare: quale documentazione ti serve?

Non dimenticare che per spedire in Africa, e quindi in un paese extraeuropeo, è necessaria la presentazione dell’opportuna documentazione doganale. Infatti, trattandosi di spedizioni extra CEE, dovrai espletare le dovute formalità doganali: in particolare, la documentazione doganale export con la Dogana italiana, e quella import con la Dogana di destino.

Prima di spedire la merce, consulta il sito della nazione africana (come ad esempio il sito dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) in cui devi inviare per verificare se la merce in questione non sia proibita e non si necessiti documentazione aggiuntiva (come ad esempio Cargo Weaver o CTN). Ricorda sempre che paesi diversi hanno cultura diversa, e questa è una caratteristica che non devi sottovalutare quando devi effettuare una spedizione all’estero che debba passare la Dogana.

Qui di seguito ti indichiamo la documentazione minima richiesta per far sì che la tua merce arrivi a destinazione. Al mittente viene richiesto:

  • fattura commerciale in lingua inglese: si consiglia di utilizzare la fattura commerciale invece della fattura proforma.
  • dichiarazione di libera esportazione: si tratta di un documento che certifica la tipologia della merce da esportare. La dichiarazione, come puoi intuire dal nome, è un documento da compilare attentamente con tutti i dati relativi alla merce.

Ricorda che indipendentemente dal fatto che la spedizione venga effettuata per via aerea (AWB) o via mare (B/L), sarà sempre necessaria la lettera di vettura. Questa rappresenta i termini contrattuali di chi sta spedendo e ciò che serve al destinatario per recuperare la merce. Un po’ come la contromarca che ti serve per lasciare custoditi i cappotti quando vai a teatro.

spedire in Africa punto system

Fattura commerciale: come compilarla

Il documento più importante che non può assolutamente mancare e che va compilato con particolare attenzione è la fattura commerciale.

Questa deve essere compilata in lingua inglese e riportare una serie di informazioni, tra cui:

  • nome, cognome, indirizzo completo e dati di contatto del mittente e del destinatario
  • descrizione completa e dettagliata della merce. Le descrizioni generiche non sono ammesse
  • codice doganale delle merci /HS Code
  • numero di pezzi per articolo
  • valore unitario e valore totale, specificando la valuta
  • paese di origine
  • peso (netto e lordo)
  • termini di resa/Incoterms
  • motivo dell’esportazione

L’Africa è pronta a diventare l’ultima frontiera del business, e quindi ad aprirsi completamente al commercio a livello globale.

Quando spedisci in Africa, che sia via mare o via aerea, ricorda che la merce dovrà percorrere grandi distanze e questo richiede un’efficace pianificazione a monte, che se ben congegnata da personale qualificato ed esperto renderà la spedizione molto più rapida e sicura. Senza sorprese.

Già, perché alla pianificazione della spedizione si aggiungono anche le difficoltà della burocrazia e della documentazione necessaria e obbligatoria. Ma per questo non devi preoccuparti, puoi affidarti a Punto System. Inviamo la tua merce ovunque tu voglia, senza che tu debba preoccuparti di nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
Desidero essere contattato