Breve glossario delle spedizioni: tutti i termini che devi conoscere

glossario spedizioni punto system

Spedire una merce è un’operazione che ti può sembrare semplice.

Ma in realtà devi sapere che dietro al mondo delle spedizioni c’è una complessità incredibile.

Soprattutto quando si parla di spedizionieri e di spedizioni internazionali, che coinvolgono diversi paesi e attori.

Proprio per questo ci sono aziende che si occupano di gestire tutto ciò.

Realtà il cui scopo è quello di semplificare la spedizione di un qualsiasi bene in qualunque parte del mondo.

Abbiamo già visto in precedenza come nel settore delle spedizioni ci siano dei termini che ogni attore coinvolto in una spedizione deve conoscere.

Si tratta degli Incoterms, i termini che definiscono caratteristiche e specifiche di ogni spedizione.

Ma sapere come funziona il mondo delle spedizioni non significa solo conoscere gli Incoterms.

Ci sono altri termini che devi conoscere.

Infatti non tutti i concetti e i termini specifici utilizzati nel mondo delle spedizioni sono conosciuti a fondo. Molto spesso, specialmente tra addetti ai lavori e non, può capitare di non conoscere il significato di un termine, di fraintenderlo oppure di non comprendere le conseguenze che ne derivano.

Abbiamo quindi deciso di proporti un piccolo glossario dei termini, più o meno conosciuti, delle spedizioni.

Carico (collo)

Non sempre scontato come si crede. Per carico si intende l’oggetto e il contenuto della spedizione che viene trasportato da un punto all’altro. In alcuni casi può essere definito come collo o partita. Il carico ha delle caratteristiche che lo definiscono e che devono sempre essere specificate, quali: peso, dimensioni e merce contenuta. Ricorda che nei documenti di trasporto deve sempre essere specificato il numero dei colli. Esistono inoltre dei documenti più specifici, chiamati packing list o distinte di imballaggio in cui vengono descritti in maggior dettaglio i prodotti contenuti nei colli.

Dimensioni

Ogni qualvolta devi effettuare una spedizione nazionale o internazionale, devi conoscere perfettamente le dimensioni del carico. Anche se queste possono sembrare banali, ma non lo sono affatto. Nel mondo delle spedizioni, per dimensioni si intendono sempre quelle esterne che vengono fatte in altezza, larghezza e lunghezza e che possono comprendere il carico totale oppure i singoli pezzi. È fondamentale che le misure siano prese considerando l’esterno: questo viene fatto per agevolare e organizzare al meglio le spedizioni tramite container e aerei.

Peso

Si intende il peso totale del carico che intendi spedire, ovvero il suo peso lordo. Il peso lordo di una merce include anche il materiale di imballaggio utilizzato: si tratta di un dettaglio non da poco e che può anche inficiare su costi e tempi della spedizioni. Conoscere il peso esatto della merce, compreso l’imballaggio, è molto importante per gli spedizionieri per gestire e organizzare nella maniera più ottimale i carichi nei container o nelle stive.

Codici HS

Si tratta di uno standard internazionale di classificazione delle merci ed è definito dalla World Customs Organization (WCO). Il Codice HS è l’acronimo di Harmonized Commodity Description and Coding System (il Sistema Armonizzato di Designazione e Codificazione delle Merci) ed è proprio sulla base di questa classificazione che vengono redatte le tariffe doganali. Il Codice HS (nel gergo comune noto anche come Voce Doganale) è importante proprio perché permette di classificare e organizzare la merce in fase di spedizione e nei rapporti con la dogana. Una corretta classificazione quindi permette di svolgere con più rapidità e senza problemi le normali procedure di dogana. I codici HS sono conosciuti dagli spedizionieri, ma in ogni caso ti basti sapere che questi vengono dedotti anche in base alla descrizione accurata del carico (ecco perché è importante descrivere con attenzione la merce che si intende spedire).

Container

Si tratta di un contenitore adibito al trasporto e stoccaggio delle merci, progettato per spedizioni sicure via terra, mare e aerea. Utilizzato prevalentemente nel trasporto intermodale per la sua praticità, il più diffuso è quello ISO: un parallelepipedo in metallo di dimensioni stabilite a livello internazionale nel 1967. La ISO definisce 4 misure principali per i container (10’, 20’, 30’ e 40’) che differiscono tutte per lunghezza. I più diffusi ed utilizzati sono i 20’ ed i 40’. Qui abbiamo parlato di tutto quello che devi sapere sui container. Invece in questo articolo abbiamo spiegato i 4 step da considerare per spedire in sicurezza la merce tramite container.

glossario spedizioni punto system blog

Incoterms

International Commercial Terms, sono l’insieme di tutti i termini che vengono usati nel campo delle importazioni e delle esportazioni e valgono in tutto il mondo. In sostanza si tratta della codificazione e standardizzazione di determinati tipi di spedizione, in modo da renderle gestibili in qualsiasi parte del globo. Se vuoi conoscere la storia degli Incoterms la trovi qui. Per una lista completa degli Incoterms più recenti invece leggi questo articolo.

AR – All Risk

Si tratta di una particolare copertura assicurativa che copre le merci trasportate per qualsiasi rischio possano incorrere durante la spedizione. All Risk è una polizza aggiuntiva e quindi va sempre richiesta con ordine scritto ed espresso da parte del mandate delle merci.

ARES

Anche questa è una specifica polizza assicurativa, però relativa agli spedizionieri. In particolare assicura le responsabilità degli spedizionieri, comprendendo errori e omissioni professionali che possono incombere in qualsiasi momento.

Combined Bill of Lading – CBL – HBL – TBL

In italiano “Polizza di carico marittima” (detta anche multimodal bill of lading). Si tratta del documento di trasporto combinato, che viene usato per i trasporti via mare ma si estende anche ai magazzini degli spedizionieri e fino al trasporto stradale.

Cash against documents (CAD)

Metodo di pagamento della merce che avviene alla consegna dei documenti relativi alla merce spedita. Solitamente il rilascio dei documenti di spedizione (necessari per ritirare fisicamente la merce) a fronte del pagamento è gestito tramite un canale bancario, ovvero avvalendosi dei servizi di banche.

Cash on delivery (COD)

Metodo di pagamento della merce alla consegna della stessa. In questo caso il ricevitore paga direttamente l’incaricato del vettore che effettua la consegna della merce.

Cahier de charge

Documento che definisce e formalizza le esigenze del cliente nei confronti del fornitore. In particolare vengono definite le specifiche tecniche per la produzione del prodotto, le condizioni finanziarie, il pagamento e i tempi di consegna.

Dichiarazione di imbarco

La dichiarazione di imbarco (nota in gergo tecnico anche come “booking”) è la richiesta del mittente (effettuata generalmente tramite il suo spedizioniere) alla compagnia di navigazione per riservare uno spazio all’interno della stiva della nave. Nella richiesta vengono indicati il nome della nave, il porto d’imbarco, la data d’imbarco, il porto di destinazione e la descrizione della merce (qualità, quantità, numero colli, marche).

Door to door e Door to pier

Si tratta di due tipologie di spedizione specifiche: door to door definisce il trasporto di un bene dal luogo di origine a destino (letteralmente porta a porta). Door to pier invece definisce il trasporto dei container dall’origine fino alla banchina del porto di destinazione.

glossario delle spedizioni punto system

ETA e ETD

Orari di partenza e arrivo stimati. In particolare, l’ETA è l’orario e la data di arrivo stimata (ETA – Expected Time of Arrival). L’ETD (Expected Time of Departure) invece è l’orario e la data di partenza prevista.

FCR e FCT

Rispettivamente Fiata forwarder Certificate of Receipt e Fiata forwarder Certificate of Transport. Il primo documento è il certificato di presa in consegna della merce da parte dello spedizioniere, mentre il secondo rappresenta il documento di trasporto emesso dallo spedizioniere.

FWR

Fiata warehouse Receipt, si tratta della ricevuta relativa alla ricezione della merce nel magazzino dello spedizioniere, quando la merce è ivi consegnata a cura e costo del mittente.

Perils of the Sea

Forse non lo sapevi, ma è una cosa abbastanza curiosa. Nella navigazione marittima, ogni conseguenza dannosa per il trasporto, derivante da incidenti in corso di navigazione (e quindi escludendo vento e onde), viene definita nel gergo “Fortuna di mare”.

Lo-Lo

Lift on – Lift off. Si tratta dell’imbarco e dello sbarco delle unità di trasporto intermodale (quindi molto spesso i container) attraverso l’utilizzo della movimentazione verticale (gru) con sistemi di sollevamento (lift).

Warehouse

Come ben sai si tratta del tradizionale magazzino. Quello che forse non conoscevi invece è la classificazione dei diversi tipi di magazzini, in base all’utilizzo, che puoi trovare nei documenti. Il Bonded warehouse è il magazzino per i depositi con esenzione temporanea. Il Customs warehouse invece è il classico deposito doganale. Il Delivery warehouse è il magazzino di consegna. Il General warehouse definisce il magazzino generale, principale di una spedizione. Infine, il Sale-or-return warehouse è il magazzino in conto vendita.

Gestire una spedizione significa anche conoscere nel dettaglio un dizionario molto specifico di termini che sono fondamentali per conoscere le dinamiche di una spedizione.

Quello delle spedizioni, come puoi notare da questi termini e da tutti i concetti che ne derivano, è un mondo estremamente complesso e allo stesso tempo delicato. Ignorare un dettaglio, un codice o fraintendere una singola lettera di un termine può rendere davvero complicata una spedizione o peggio.

Ecco perché la fase di pianificazione e progettazione di una spedizione è così importante.

Ed ecco perché in Plan@ Program® diamo la giusta importanza anche alla fase strategica di organizzazione della spedizione.

Scopri qui l’esclusivo metodo Plan@ Program®

 

Buona spedizione!

Carlo Gorgò
Punto System S.P.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
Desidero essere contattato
Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Clicca su questo pulsante per iscriverti alla newsletter e ricevere gli articoli non appena vengono pubblicati nel blog.

Iscrizione avvenuta con successo!