Spedire merci pericolose: sei davvero a norma? (IMDG)

merci pericolose IMDG Punto System

Il trasporto su mare è sicuramente il più utilizzato in tutto il mondo.

Ogni giorno vengono mobilitate tonnellate di merci da un capo all’altro del mondo.

E questi prodotti fanno decine di migliaia di chilometri per arrivare al loro porto di destinazione.

Tempo, distanza ma anche imprevisti.

Il trasporto marittimo può sembrare più sicuro rispetto a mezzi di trasporto più notoriamente “rapidi” come l’aereo o il treno, ma in realtà non è proprio così e le normative da seguire sono molte.

Se per i trasporti via terra e via aerea esistono delle norme specifiche che definiscono sicurezza e responsabilità (ADR e DGR), lo stesso avviene per il trasporto via mare.

Il codice internazionale che definisce il trasporto delle merci pericolose via mare è l’IMDG, International Maritime Dangerous Goods, a sua volta compreso nel più ampio regolamento IMO, acronimo di International Maritime Organization.

Quello che forse non sapevi dell’IMDG

La normativa IMDG nacque negli anni ’60 per volere della IMO, agenzia autonoma delle Nazioni Unite.

L’International Maritime Dangerous Goods consta di un’insieme di norme per il corretto trasporto delle merci in mare, riconosciute da tutti i paesi appartenenti all’organizzazione delle Nazioni Unite.

C’è una cosa a cui devi stare attento.

Il codice viene aggiornato ogni 2 anni.

Trattandosi di merci pericolose, capisci dunque che è fondamentale essere costantemente aggiornati perché il rischio di incorrere in non conformità è molto elevato.

merci pericolose via mare IMDG Punto System

Classi e indice di pericolosità

Il codice IMDG raggruppa le merci pericolose in diverse classi in base alle sostanze di cui sono composte.

Per ogni classe, il regolamento indica:

  • la tipologia di imballaggio necessario
  • il numero ONU/UN: si tratta di un numero a 4 cifre che indica il tipo di sostanza pericolosa, assegnato da un comitato specifico delle Nazioni Unite
  • le relative raccomandazioni e prassi operative: etichettatura, imballaggio, stivaggio, manipolazione, movimentazione, azioni di risposta a emergenze.

Le classi che definiscono le merci pericolose sono 10:

Classe 1: Esplosivi

Classe 2: Gas

Classe 3: Liquidi infiammabili

Classe 4: Solidi infiammabili

Classe 5: Materie comburenti e perossidi organici

Classe 6: Materie tossiche e infettanti

Classe 7: Materiali radioattivi

Classe 8: Materie corrosive

Classe 9: Materie e oggetti pericolosi

Classe 10: Inquinanti marini

Come funziona la IMDG in Italia?

In Italia la normativa IMDG viene gestita direttamente dalla Capitaneria di Porto, a cui fa capo con funziona di guida il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Ci sono però delle leggi a cui fare riferimento per tutto quello che riguarda l’IMDG nell’ambito della sicurezza nella navigazione in Italia. Queste sono:

  • Decreto 481/2010: procedure e metodi di prova per la sicurezza degli imballaggi per il trasporto marittimo delle merci pericolose
  • Decreto Ministeriale 265/2010: prodotti ammessi al trasporto marittimo in cisterne, imballaggi e contenitori.
  • Decreto del Presidente della Repubblica n.134/2005: obbligatorietà del codice IMDG anche per i trasporti nazionali

merci pericolose Punto System

Devi trasportare della merce pericolosa. Cosa fare prima di spedire o ricevere?

Quando la merce pericolosa viene trasportata via mare, ci sono degli adempimenti importanti che devono essere espletati per essere in regola con il codice IMDG.

La prima cosa da sapere è che la responsabilità riguardo l’osservanza della normativa e la relativa documentazione spetta a chi spedisce. Se sarai tu a dover spedire una merce pericolosa, presta attenzione a seguire tutte le normative del codice IMDG e a completare tutti i documenti necessari.

Quello che devi completare in qualità di speditore è:

Dati della merce: numero ONU, classe IMDG e tipologia di imballaggio

Scheda di Sicurezza (Safety Data Sheet): si tratta di un documento legale solitamente redatto dal produttore della merce. Vi si trovano i dettagli del produttore, le indicazioni per la manipolazione e movimentazione, i rischi per il trasporto e l’elenco dei rischi per la salute.

Scheda Multimodale (Multimodal for Dangerous Goods): si tratta di un documento di trasporto standard specifico per le spedizioni marittime di merci pericolose. Vengono indicate le informazioni relative al prodotto, la ditta produttrice, la tipologia di trasporto, i mezzi di trasporto utilizzati e la tratta prevista.

Elenco merci pericolose via mare IMDG Punto System

Chi ha l’ultima parola sull’imbarco delle merci?

La compagnia di navigazione.

Devi sapere che la compagnia di navigazione può accettare o meno le merci a bordo. La decisione viene presa in base alla tipologia e alla pericolosità delle merci, in base al viaggio della nave.

Ma non solo.

Può anche capitare che determinati porti non possano accettare le merci (sia import sia export), per mancanza di strutture o personale adeguato alla movimentazione e manipolazione delle merci pericolose.

Come rendere la spedizione a prova di merce pericolosa

Gestire merci pericolose non è affatto semplice.

Un solo errore o una piccola dimenticanza potrebbero far ritardare la spedizione oppure peggio, come la mancata osservanza della normativa IMDG.

La prima cosa da fare è capire se il tipo di merce rientra in quelle pericolose e nello specifico in quale classe.

Successivamente, va studiato il miglior metodo di spedizione e imballaggio, che deve sempre seguire le direttive della IMDG.

A questo punto, tutti i documenti necessari dovranno essere completi e in regola con il codice.

Quando tutte le verifiche sono state correttamente eseguite e la documentazione è completa, resta una sola cosa da fare. Chi intende spedire la merce deve accertarsi che la compagnia di navigazione e il porto (o i porti) di destinazione accettino le merci e siano in grado di gestirle con efficienza e nel rispetto del regolamento IMDG.

spedire merci pericolose IMDG Punto System

Come vedi spedire merci pericolose non è scontato.

Non si tratta solo di stare attenti durante il trasporto e di imballare correttamente la merce, ma di saper gestire con precisione tutta una normativa e delle regole ben precise, che iniziano ancora prima della spedizione.

Conoscere nel dettaglio le caratteristiche e gli eventuali rischi delle merci è una faccenda complessa: immagina di dover aggiungere anche la responsabilità di conoscere, verificare e osservare il regolamento sulle merci pericolose via mare, l’International Maritime Dangerous Goods.

Se invece ti vorrai affidare a uno spedizioniere internazionale, c’è un altro problema.

Gli spedizionieri sono molti, spesso hanno delle competenze specifiche in un unico campo.

Se intendi spedire delle merci pericolose, devi essere assolutamente certo che il partner per la spedizione che hai scelto conosca e sappia gestire alla perfezione tutto quello che prevede la normativa IMDG.

Non solo, questo spedizioniere deve anche sapere come le varie compagnie di navigazione gestiscono (e se le gestiscono) le merce pericolose. A questo, si va ad aggiungere la conoscenza dei porti di destinazione, che devono essere attrezzati sia in termini di strutture, sia in termini di personale.

In Punto System abbiamo definito un metodo che ci ha permesso di ottimizzare tutti i passaggi di una spedizione, mantenendo un elevato livello di precisione. Plan@ Program® è il modello operativo che ti farà fare sonni tranquilli, perché tutto quello che riguarda la spedizione, qualsiasi spedizione, è definito, classificato e inserito in una procedura che non lascia spazio a errori. Anche se si tratta di merci pericolose: il nostro metodo comprende anche la gestione di queste particolari spedizioni.

Scopri di più sul metodo Plan@ Program® qui.

Scopri qui l’esclusivo metodo Plan@ Program®

Carlo Gorgò
Punto System S.P.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
Desidero essere contattato
Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Clicca su questo pulsante per iscriverti alla newsletter e ricevere gli articoli non appena vengono pubblicati nel blog.

Iscrizione avvenuta con successo!