Spedizione UE – Italia: tutto quello che devi sapere

Europa spedizioni Punto System

Quando si pensa alle spedizioni, viene da credere che spedire all’interno dell’Unione Europea sia semplice.

In realtà, devi considerare che si tratta di una spedizione come un’altra.

Anche se per certi versi può essere un processo semplificato e agevolato dalla Comunità Europea.

Quindi è sempre fondamentale non farsi ingannare da chi ti dice che questo tipo di spedizione è una passeggiata. In fondo si tratta sempre di far transitare delle merci, spesso di grande valore, da un paese all’altro.

È dunque fondamentale essere sempre preparati e conoscere a fondo le regolamentazioni che stanno dietro a tutti gli scambi e attività che si possono condurre nell’Unione Europea.

In questo articolo ti parleremo di come gestire una spedizione all’interno dei confini europei e di come funziona la burocrazia in Europa.

Unione Europea e trasporto

L’Unione Europea è di fatto un’unione politica ed economica costituita da 28 stati membri.

Tra tutti questi paesi vige una collaborazione per agevolare scambi e il commercio generale.

Proprio lo scambio e la libera circolazione delle merci è un fattore chiave dell’Europa, perché quello dei trasporti è uno dei settori che contribuiscono in maggior parte allo sviluppo economico dell’Unione Europea. Si parla di circa 548 miliardi di euro di valore lordo per tutti i 28 paesi che compongono l’Unione Europea (il 4.8% dell’economia UE).

Quindi quello dei trasporti è sicuramente uno dei settori di maggior valore sia per la comunità sia per le aziende che decidono di movimentare le proprie merci all’interno dell’territorio Europeo.

L’Europa quindi agevola lo scambio dei beni e i trasporti, attraverso una specifica politica dei trasporti che ha il preciso obiettivo di migliorare la circolazione e renderla più efficiente e sicura.

Questa politica viene disciplinata dal trattato sul funzionamento dell’UE, in particolare dal Titolo VI e dagli Articoli dal 90 al 100.

Che cos’è il Mercato Unico Europeo

Si tratta di uno degli elementi fondanti del concetto di Unione Europea ed è un caposaldo garantito dalle quattro libertà fondamentali.

Nello specifico il Mercato Unico Europeo consta nella libera circolazione delle merci, delle persone e dei capitali all’interno degli Stati Membri.

Come l’UE trasformerà il trasporto nei prossimi anni

Uno dei compiti dell’Unione Europea è quello risolvere i principali problemi del settore e allo stesso tempo rendere sempre più efficiente il trasporto all’interno dei confini europei.

Tra le tematiche che l’UE sta gestendo e che plasmeranno il futuro del trasporto e delle spedizioni ci sono:

Congestione

Si tratta di una problematica che incide sia sul traffico stradale sia su quello aereo. Il costo delle congestioni in Europa si attesta a circa l’1% del PIL annuale, in un mondo in cui il trasporto merci e passeggeri è destinato a crescere sempre di più.

Emissioni di gas serra

L’obiettivo dell’Europa è quello di mantenere, entro il 2050, l’aumento della temperatura globale al di sotto dei 2 gradi riducendo del 60% le emissioni nocive  prodotte dai trasporti (rispetto ai livelli dei 1990).

Dipendenza dal petrolio

Oggi i trasporti sono sempre più efficienti e sostenibili e i biocombustibili sono sempre più comuni. Ma è anche vero che attualmente il settore dei trasporti dipende per il 96% dal fabbisogno di energia. Secondo le stime recenti, entro il 2050 il prezzo a barile del greggio dovrebbe più che raddoppiare rispetto al valore del 2005.

Infrastrutture

Nell’Unione Europea le infrastrutture ci sono e sono sempre più efficienti, ma l’obiettivo dell’UE è quello di rendere ancora più uniformi le strutture infrastrutturali in tutto il territorio europeo.

Concorrenza

Uno dei motori dell’evoluzione di molti settori, ma anche uno dei maggiori ostacoli per lo sviluppo di molte aziende meno strutturate. L’Europa quindi agirà per migliorare la situazione per la quale i trasporti europei si trovano sempre più spesso ad affrontare una concorrenza sempre più forte sui mercati internazionali in rapido sviluppo.

Europa spedizioni Punto System blog

Come possono circolare le merci nell’UE?

Come puoi ben immaginare, commerciare e gestire merci nell’Unione Europea, è un’operazione agevole.

Questo perché di base il mercato europeo e l’Europa in generale sono stati progettati per ottimizzare e agevolare al massimo gli scambi commerciali tra paesi. Tutto ciò rende il processo di importazione ed esportazione tra paesi membri UE più semplice rispetto al contesto internazionale extra UE.

Recenti normative europee hanno reso possibili le operazioni di trasporto degli autocarri in paesi diversi da quello di immatricolazione. Questo ha portato maggiore efficienza nei trasporti e allo stesso tempo costi meno onerosi, senza contare la maggiore sicurezza grazie alle norme tecniche comuni sulla sicurezza dei trasporti.

Quali sono le modalità di trasporto più utilizzate e più agevolate nell’UE?

Ne abbiamo già parlato in precedenza: il mezzo di trasporto più utilizzato è quello su gomma.

Proprio grazie alla libera circolazione delle merci e delle persone all’interno dei confini UE, il trasporto delle merci nell’Europa è molto flessibile e di conseguenza questo è uno dei motivi per cui è quello più diffuso.

Un’altra cosa da non sottovalutare è la buona qualità ed efficienza del sistema autostradale e stradale dell’Europa, che agevola di molto l’efficienza del trasporto su gomma.

Ci sono restrizioni?

Anche se il commercio nell’Unione Europea è semplificato, esistono comunque delle restrizioni.

Si tratta nello specifico di restrizioni legate al prodotto, ovvero tutti quei prodotti che, per loro natura o per le loro caratteristiche, possono provocare problemi di salute alle persone, essere pericolosi per l’ambiente o possono essere un rischio per la sicurezza pubblica.

Inoltre devi sapere che su particolari merci, come ad esempio l’alcool o il tabacco, vengono applicate delle particolari accise.

Europa spedizionieri Punto System

Le condizioni di carico e scarico nell’UE

Parliamo soprattutto del trasporto stradale, la forma più utilizzata nelle spedizioni in territorio Europeo.

Le condizioni di carico e di scarico differiscono da azienda ad azienda, da spedizioniere a spedizioniere. Ci sono realtà molto organizzate che hanno attrezzature e metodi avanzati e realtà, spesso più piccole, che hanno mezzi più basici.

Quando si parla di carico e scarico, è anche importante considerare le condizioni stradali e il luogo di scambio o destinazione della merce. Infatti nell’Europa ci sono moltissimi paesi piccoli che spesso si trovano in luoghi impervi. Per questo è importante conoscere nel dettaglio le condizioni e il metodo di carico e scarico delle merci da parte dello spedizioniere, specialmente se la spedizione ha come destinazione un luogo isolato o con condizioni stradali difficili.

Come vedi anche i trasporti in Europa devono sottostare a precise normative e leggi che ne definiscono le modalità e i limiti.

Quindi, anche se il trasporto all’interno dei confini europei ti sembra meno complesso e rischioso di quello internazionale, non sottovalutare mai le normative europee.

La cosa migliore è pianificare e organizzare fin dall’inizio la spedizione in modo da considerare tutte le normative di riferimento ed essere preparati a qualsiasi evenienza.

Per la tua spedizione scegli un partner che conosca a fondo queste normative. Pianificare e analizzare attentamente la tua spedizione è proprio quello che facciamo in Plan@ Program®.

Scopri qui l’esclusivo metodo Plan@ Program®

Buona spedizione!

Carlo Gorgò
Punto System S.P.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
Desidero essere contattato
Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Clicca su questo pulsante per iscriverti alla newsletter e ricevere gli articoli non appena vengono pubblicati nel blog.

Iscrizione avvenuta con successo!