Spedizioni via mare: sai quale nave mercantile scegliere?

tipologie navi cargo punto system

La spedizione di merci via mare è una pratica che viene svolta ormai da molti secoli.

Già nell’epoca imperiale dell’antica Roma il trasporto commerciale avveniva su imbarcazioni di legno e ferro con una portata appena superiore a qualche centinaia di tonnellate. Nel Mediterraneo navigavano migliaia di imbarcazioni come la corbita, il gaulus e il ponto, che trasportavano prodotti voluminosi e pesanti anche su lunghe distanze.

Negli anni, il commercio marittimo si è fortemente evoluto e oggi il volume delle merci che viaggiano via mare è in costante crescita. Questo perché tale tipologia di trasporto risulta essere davvero efficiente e funzionale, soprattutto quando si spediscono quantità ingenti di prodotti.

Quali tipologie di imbarcazioni si utilizzano oggi?

Rispetto a molti secoli fa, oggi, la quantità di merce che viene commerciata sul mercato mondiale è esponenzialmente cresciuta. Questo perché la globalizzazione ha cambiato le regole del gioco del commercio internazionale, generando una sempre più forte esigenza di poter contare su imbarcazioni capienti e veloci.

È possibile distinguere le navi cargo sulla base della tipologia di merce da trasportare in due principali categorie, ovvero: navi dry cargo (o navi a carico secco) e navi tanker.

tipologie di navi cargo punto system

Dry cargo

Questa tipologia di nave si contraddistingue per il fatto di essere realizzata per trasportare solamente merci “secche”, come ad esempio materie prime ferrose, lamiere di acciaio, materiale legnoso e cereali.

Le navi dry cargo non richiedono speciali regolamentazioni o sistemi di sicurezza a differenza di una nave che trasporta materiali liquidi come petrolio o gas liquefatto.

Dal momento che il mercato internazionale delle merci secche risulta essere ampio e fortemente eterogeneo, devi sapere che esistono diverse navi capaci di soddisfare diverse esigenze.

Le navi dry cargo si dividono a loro volta in:

General cargo vessels

Questo tipo di imbarcazione fu prodotta per la prima volta durante la Seconda Guerra Mondiale, utilizzata per trasportare merci e materiali bellici in quantità di massa.

Le general cargo vessels sono realizzate in piccole dimensioni con una capacità che va da 5.000 a 25.000 tonnellate (dwt). Solitamente sono realizzate con due ponti.

Scopri il nostro modello operativo

Questo permette di trasportare diverse tipologie di carico che necessitano di essere tenute separate l’una dall’altra. Inoltre, le più moderne tipologie di navi mercantili possono trasportare speciali categorie di container.

Bulk Carriers

Si tratta di un particolare portarinfusa, ovvero una nave utilizzata per il trasporto di carichi non unitizzati in container o pallet, come ad esempio minerali ferrosi e carbone.

Le stive di queste imbarcazioni mercantili sono realizzate in modo da favorire il trasporto di merci non imballate, facilitando le operazioni di stivaggio. A differenza delle general cargo, in questo caso il carico sarà omogeno.

Le navi bulk carriers non sono tutte uguali. C’è da considerare il fatto che le dimensioni di questa classe di navi dry cargo possono variare, pertanto abbiamo le seguenti categorie:

  • Mini bulkers: capacità media pari a 15.000 t (dwt);
  • Handysize bulkers: capacità media tra 15.000 t e 39.000 t (dwt), con 4/5 stive;
  • Handymax bulkers: capacità media tra 40.000 t e 50.000 t (dwt), con 5 stive;
  • Supermax bulkers: capacità media tra 50.000 t e 60.000 t (dwt), con 5 stive;
  • Ultramax bulkers: capacità media tra 62.000 t e 65.000 t (dwt), con 5 stive;
  • Panamax bulkers: capacità media tra 60.000 t e 70.000 t (dwt), con 7 stive;
  • Kamsarmax bulkers: capacità media tra 80.000 t e 85.000 t (dwt), con 9 stive;
  • Capesize: capacità media tra 160.000 t e 200.000 t (dwt), con 9 stive;
  • Valemax (o Chinamax): campione di categoria capace di trasportare fino a 400.000 t (dwt).

Containerships

Come si evince dal nome, questa tipologia di nave nasce per trasportare unicamente merce contenuta in container.

Le dimensioni di queste navi variano da una capacità di circa 500 TEU fino a raggiungere una capacità di circa 20.000 TEU.

Con il termine TEU, acronimo di Twenty-foot Equivalent Unit, si fa riferimento a un’unità di misura standard di volume per i container, prevista da una normativa globale. In pratica, 1 TEU equivale al volume di 1 container 20’ Box.

La spedizione marittima tramite container è una soluzione sempre più adottata per il trasferimento di grosse quantità di merci. In un precedente articolo abbiamo parlato proprio dei container e di come sia il più sicuro sul mercato. Leggi questo articolo per saperne di più.

tipologie navi cargo con punto system

Short sea vessels

Particolare nave per trasporto marittimo che viene impiegata per spedizioni su scala minore rispetto alle precedenti. Stiamo parlando di un’imbarcazione utilizzata per il trasporto a corto raggio.

Specialized vessels

Categoria di navi che vengono impiegate per specifiche operazioni. Queste imbarcazioni vengono realizzate e studiate per favorire il trasferimento di merci speciali che richiedono una particolare progettazione nella fase di trasporto. Alcuni esempi sono:

  • Nave “Heavy Lift” (per carichi di alta portata): viene realizzata in modo da poter essere utilizzata per sollevare carichi molto pesanti (fino a 2.000 t) che non possono essere caricati con gru standard;
  • Nave per il trasporto di bestiame: il trasporto di animali richiede che la stiva venga adibita in modo tale da permettere un facile stoccaggio del bestiame, un sistema di ventilazione efficiente, un sistema di rifornimento di acqua e l’installazione di rampe specializzate per la loro movimentazione;
  • Navi “Reefer” (per merci a temperatura controllata): possono presentare due stive, ciascuna con una specifica temperatura. Solitamente hanno motori più prestanti in modo tale da ridurre i tempi di trasporto e far giungere la merce (molto spesso deperibile) a destinazione nel più breve tempo possibile.

Navi tanker

Si tratta di una categoria di navi utilizzate per il trasporto di merci liquide. Queste si suddividono poi in:

Navi cisterna

Le navi cisterna vengono utilizzate ad esempio per il trasporto di prodotti petroliferi, sia lavorati (come benzina, cherosene e gasolio) sia di tipo grezzo. Questa tipologia di nave mercantile può raggiungere circa 160.000 t di portata lorda.

Crude carriers

Si tratta di un sistema di trasporto adatto al trasferimento di grandi quantità di petrolio greggio, tipicamente dai paesi produttori alle diverse raffinerie localizzate in diversi paesi. Possono raggiungere una dimensione superiore a 500.000 t (dwt).

Chemical tankers

Navi tanker conosciute anche con il nome di parcel tanker. Le loro dimensioni sono abbastanza contenute rispetto alle altre navi mercantili, ovvero tra 5.000 t e 25.000 t (dwt); alcune possono raggiungere fino a 50.000 t.

Le autocisterne chimiche sono un mezzo di trasporto che facilita il trasferimento di alti quantitativi di prodotti liquidi e spesso di merce pericolosa.

tipologie navi cargo punto-system

Queste navi, per le suddette ragioni, sono dotate di sistemi e standard di sicurezza elevati.

I serbatoi vengono rivestiti con materiali resistenti come l’acciaio inox, la resina epossidica e il silicato di zinco. Ciascun serbatoio viene poi realizzato con un sistema di pompe diverso e separato dagli altri serbatoi.

Queste navi vengono utilizzate tipicamente per trasportare oli estremamente pericolosi e oli alimentari / vegetali.

Gas carriers

Particolare tipo di vettore marittimo che viene utilizzato per il trasporto del GNL e del GPL.

Al fine di garantire lo stato liquido del gas, ciascun serbatoio deve essere costantemente monitorato affinché temperatura e pressione rimangano a un certo livello.

Asphalt carriers

Questa categoria di nave tanker viene utilizzata per il trasporto di asfalto e bitume, solitamente da un produttore di materiale edile a un cantiere situato vicino alla costa.

La caratteristica principale è che le cisterne possono raggiungere una temperatura fino a 200 °C.

Trasporto di merci pericolose: IMDG, sai cosa è?

Come puoi capire, i mezzi di trasporto mercantile marittimi sono molto vari e ciascuno presenta caratteristiche diverse.

Qualora tu abbia a che fare con il trasporto di merci pericolose, come ad esempio petrolio, lavorati del petrolio e gas liquefatti, devi assolutamente conoscere la normativa IMDG.

Il codice internazionale ha introdotto la cosiddetta International Maritime Dangerous Goods (IMDG), che regolamenta il trasporto delle merci pericoloso via mare.

Questa prevede in primis che la responsabilità riguardo l’osservanza della normativa e la relativa documentazione spetti a chi spedisce. Proprio per tale motivo è necessario conoscere con attenzione cosa prevede tale normativa. Se vuoi saperne di più, in questo precedente articolo abbiamo trattato l’argomento in maniera approfondita.

Noi di Punto System lavoriamo da più di 30 anni nel settore delle spedizioni e abbiamo acquisito l’esperienza necessaria per poter affrontare qualsiasi sfida.

Con il nostro sistema Plan@ Program® potrai trasportare le tue merci in modo sicuro, rapido ed efficace.

Vuoi saperne di più? Clicca qui e scopri come può aiutare la tua azienda.

Scopri qui l’esclusivo metodo Plan@ Program®

Carlo Gorgo Punto SystemCarlo Gorgò
Punto System S.P.A.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
Desidero essere contattato
Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Ricevi gli articoli appena vengono pubblicati!

Clicca su questo pulsante per iscriverti alla newsletter e ricevere gli articoli non appena vengono pubblicati nel blog.

Iscrizione avvenuta con successo!